Home

Aileens Pharma
 

Aileens Pharma S.r.l. annuncia un round A di finanziamento di 3 milioni di euro, per promuovere lo sviluppo di una gamma di trattamenti innovativi non steroidei per le patologie dermatologiche

24/07/2018

Aileens Pharma Srl (Aileens), azienda italiana impegnata nello sviluppo di trattamenti mirati al miglioramento dei risultati clinici nei pazienti affetti da malattie dermatologiche, ha annunciato oggi la finalizzazione di un finanziamento di 3 milioni di euro (serie A)  per accelerare lo sviluppo della propria piattaforma tecnologica di trattamenti topici non steroidei per la dermatite atopica, in bambini e adulti, nonché per altri tipi di patologie dermatologiche.

Il consorzio di investitori è stato guidato da Panakes Partners, al fianco di Invitalia Ventures. Il round mira al completamento delle formulazioni, la conferma del meccanismo d'azione, e lo sviluppo clinico dei prodotti che mirano a curare tre delle patologie dermatologiche più diffuse (dermatite atopica, dermatite seborroica e psoriasi), al fine di ottenere il marchio CE e il lancio commerciale nei mercati europei.

Fondatrice e CEO dell’azienda, Sonia Longo Sormani, vanta una solida esperienza nel settore della dermatologia, avendo lavorato diversi anni presso la Sinclair Pharmaceuticals, prima di costituire la propria società, Claride Pharma.

Alla base della tecnologia di Aileens, il fatto che gli scienziati hanno scoperto che sulla pelle dei pazienti affetti da dermatite possono essere rilasciate sostanze irritanti, a causa dello squilibrio del rapporto esistente tra i normali microbi che costituiscono la flora cutanea residente, definita anche microbioma. Tale rilascio o sovrapproduzione di sostanze irritanti può scatenare la malattia o renderla più acuta. Il principio attivo sviluppato da Aileens Pharma dovrebbe agire come un agente omeostatico, che modula il microbioma della pelle o della mucosa, migliorando così il suo ruolo protettivo naturale e curando la malattia.

Sonia Longo Sormani, AD di Aileens, ha dichiarato: "Siamo entusiasti di avere due importanti investitori italiani a sostegno dello sviluppo della società, al fine di attaccare un'opportunità di mercato che, solo per il trattamento della dermatite atopica, supera i 4 miliardi di dollari all'anno e si prevede in crescita oltre i 5,5 miliardi di dollari nei prossimi 5 anni".

"La dermatite atopica è una patologia molto diffusa che colpisce oltre 330 milioni di pazienti, di cui oltre l'80% soffre di forme da lievi a moderate, in particolare i bambini sotto i 10 anni. La necessità di soluzioni alternative ai corticosteroidi topici (TCS), che si sono rivelati efficaci ma con effetti collaterali, è ancora presente", ha affermato Barbara Castellano di Panakes Partners.

"Aileens è pronta a fornire il primo trattamento non farmacologico in grado di competere con gli attuali approcci terapeutici più invasivi e che non sono ben tollerati da tutti i pazienti. In particolare, la soluzione potrebbe colmare la lacuna esistente nel mercato della dermatologia pediatrica", ha dichiarato Sergio Buonanno, CEO di Invitalia Ventures.

Nell'ambito del finanziamento, Barbara Castellano di Panakes, Svetlana Vashkel di Invitalia e Maurizio Comini (oltre 30 anni di esperienza nel settore Dermatologico), sono entrati a far parte del consiglio di amministrazione di Aileens insieme a Sonia Longo Sormani, AD e fondatrice di Aileens.